img-03

Progetto Trieste - Proficiency Testing Schemes per la diagnostica agroalimentare

Per il controllo della qualità esterno, o Verifica Esterna della Qualità delle analisi (VEQ), Test Veritas offre il circuito di analisi interlaboratorio Progetto Trieste. Le principali caratteristiche di Progetto Trieste sono:

  • Test Materials prevalentemente con contaminazioni naturali (incurred)
  • Z-score non influenzati dai risultati di screening
  • Metodi di screening valutati con un criterio dedicato
  • Ove possibile fornitura di due campioni con diverso livello di contaminazione

Un Proficiency Testing fornisce la valutazione delle performance dei partecipanti con criteri previamente stabiliti attraverso il confronto interlaboratorio.

Test Veritas organizza durante l’anno più round di circuiti interlaboratorio di Progetto Trieste-Proficiency Testing Schemes, che ha ricevuto l’accreditamento da parte di ACCREDIA in quanto conforme ai requisiti della norma EN ISO/IEC 17043:2010-“Valutazione della conformità- Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio”. E’ possibile scaricare il certificato e relativo allegato nella sezione ACCREDITAMENTO.

Come funziona PTS ITA

Pianificazione

Test Veritas pianifica il proficiency test e pubblica il programma su questo sito web. Il programma prevede la distribuzione di diversi test material e presenta il calendario.

Preparazione dei materiali del proficiency test

Test Veritas produce e distribuisce i test material nel proprio laboratorio.

Nel caso in cui il circuito interlaboratorio distingua tra partecipazioni con metodi di conferma e partecipazioni con metodi di screening, il codice di ogni circuito è identificato con le lettere A e B: lettera A corrisponde a una quantità di campione adatta ad analisi con metodi di conferma, lettera B corrisponde a una quantità di campione adatta ad analisi di screening.

I materiali distribuiti sono in molti casi naturalmente contaminati (materiale “incurred”) oppure, in alcuni casi, contaminati in laboratorio (materiale addizionato o “spiked”). Sui materiali vengono condotti test di stabilità ed omogeneità, i cui risultati sono sempre disponibili dietro richiesta.

Analisi

I laboratori eseguono le analisi dei materiali con il proprio metodo. Entro un tempo prestabilito sottopongono i loro risultati a Test Veritas attraverso un’area web riservata ai partecipanti.

Final Report

La valutazione delle performance analitiche dei partecipanti è fornita attraverso un Final Report chiaro ed esauriente, che include i risultati di tutti i partecipanti, le loro valutazioni e i criteri statistici utilizzati.

Riservatezza

L’identità dei partecipanti è mantenuta riservata: dopo l’invio dei risultati, ad ogni partecipante viene fornito un codice del laboratorio che lo identifica nel Final Report. Tale codice è disponibile solo nel web account del partecipante.
Test Veritas garantisce la confidenzialità delle performance dei partecipanti: solo a seguito di specifica autorizzazione degli stessi la segreteria di Progetto Trieste potrà trasmettere tutti o parte dei risultati ad enti esterni. In casi eccezionali, quando un’autorità in ambito legislativo richiede di ricevere direttamente dal proficiency test provider i risultati di prove valutative interlabortorio, i partecipanti interessati verranno avvisati per iscritto di ciò.

La lista dei partecipanti viene pubblicata nel Final Report.

Reclami e appelli

È possibile presentare appelli e reclami inviando una email dettagliata a info@progettotrieste.com entro 30 giorni dalla pubblicazione del Final Report.

Il proficiency test Progetto Trieste permette

Ai laboratori di analisi:

  • di valutare le proprie performance
  • di confrontare le proprie prestazioni con quelle di altri laboratori internazionali
  • di scegliere metodi più accurati
  • di dimostrare la propria competenza a terzi

Ai clienti dei laboratori di analisi:

  • di verificare quali laboratori garantiscono buone prestazioni

Alle industrie diagnostiche:

  • di migliorare i prodotti (kit, strumenti, colonne di immunoaffinità ecc.)
  • di certificare i prodotti

Quali vantaggi si ottengono scegliendo Test Veritas come proficiency testing provider?

  • Più di 20 anni di esperienza
  • Internazionalità: i clienti che scelgono di partecipare a Progetto Trieste provengono da tutto il mondo
  • Provider accreditato ISO 17043:2010
  • Gestione separata dei risultati ottenuti con metodi di conferma da quelli ottenuti con metodi di screening
  • Utilizzo di materiali perlopiù naturalmente contaminati
  • Fornitura di materiali spesso multi- contaminati
  • Fornitura di 2 materiali a differenti concentrazioni per molti circuiti
  • Servizio clienti efficiente

In base a cosa si sceglie un campione “A” o “B”? Scegli “A” se il tuo metodo è HPLC o GC, cioè un metodo di conferma. Scegli “B” se usi metodi quali: ELISA, RIA, biosensori, saggi microbiologici, lateral flow, cioè metodi di screening.

Posso partecipare alle prove analizzando un campione “B” con un metodo cromatografico? Si, ma il materiale fornito potrebbe essere insufficiente. Inoltre, la tua partecipazione potrebbe essere diventare una partecipazione di tipo “A”.

Posso partecipare alle prove analizzando un campione “A” con un metodi di screening? Sì, ma il tuo risultato non potrà esser valutato come risultato di conferma, verrà inserito nella sezione che fa riferimento ai metodi di screening e valutato come tale.

Posso partecipare anche se non faccio l’analisi di tutte le molecole indicate nel programma per un certo materiale? Si, ma devi considerare che potresti trovare il campione negativo se il materiale fosse contaminato proprio con l’analita che non stai ricercando; quindi il test permetterebbe di verificare solo la specificità delle tue determinazioni.

Posso ordinare una maggiore quantità di campione rispetto a quella indicata nel programma? Sì, è possibile ordinare materiale addizionale a un prezzo ridotto. I laboratori che ordinano un materiale addizionale riceveranno il doppio della quantità di materiale prevista dal programma. Il materiale addizionale viene venduto solo in combinazione con il Test Material corrispondente. Il materiale addizionale non permette una partecipazione aggiuntiva al circuito.

Posso fornire più di un risultato per lo stesso campione e ottenere quindi più di un giudizio? Si, puoi farlo acquistando 2 o più partecipazioni anziché una sola (attenzione non è sufficiente acquistare il campione addizionale). Se acquisti solo una partecipazione, accetteremo solo un risultato. Con alcune promozioni potrebbe essere inclusa in un’unica partecipazione la possibilità di inviare più di un risultato.

Perché fornite così tanti Test Material liofilizzati? I nostri Test Material vengono liofilizzati (per essere poi analizzati dopo ricostituzione) per garantire la loro stabilità anche per lunghe spedizioni. In questo modo, a prescindere dal Paese in cui si trovano i nostri partecipanti, tutti i laboratori riceveranno esattamente lo stesso Tets Material degli altri. Inoltre, il consenso tra i partecipanti è più affidabile.

Devo inviare i risultati riferiti al campione liofilizzato? No, i Test Material vengono forniti liofili (vedere perché nella FAQ precedente), ma devono essere ricostituiti prima di procedere alle analisi. Pertanto, i risultati devono essere riferiti al campione dopo ricostituzione.

Quanti partecipanti hanno i PT Progetto Trieste? Il numero di partecipanti cambia da un circuito a un altro. In alcuni proficiency testing ci sono più di 60 partecipanti, in altri 15. Il circuito ha luogo solo se si sono iscritti almeno 15 laboratori che usano metodi di conferma.

È disponibile il programma dei proficiency test Progetto Trieste per il 2022, nel quale troverete i test materials per farmaci veterinari, micotossine, pesticidi (es. glifosato nel miele, fipronil nelle uova), additivi, metalli, acrilammide, parametri di freschezza.

Nel programma proponiamo nuovi abbinamenti tra analiti e matrici, scelti dopo un’indagine sugli interessi dei nostri partecipanti.

Vi evidenziamo in seguito alcuni PT del programma 2022:

 

~PT MICOTOSSINE: ​
– Per Aflatossina M1 nel formaggio a pasta dura e a pasta molle (codice CE2111)
– Per contaminazioni multi-micotossina (aflatossine B1, B2, G1 e G2, fumonisine B1 e B2, DON, ZON, OTA) in maize (codice MA2500+MA2503)
– Per Ocratossina A e Aflatossine B&G nel mangime (codice F2602) → 2 famiglie a un prezzo speciale!
…e molti altri circuiti per micotossine, con Test Material perlopiù naturalmente contaminati

~ PT ADDITIVI:
– Per Natamicina nel formaggio a pasta dura (codice CH2313)
– Per Nitrati nel latte (codice MI2712)
– Per Solfiti nei gamberi (codice SF2713)

~PT RESIDUI DI PESTICIDI:
– Per pesticidi nel latte (codice MI2704)
– Per pesticidi (incluso glifosato) nel miele(codice H2703)
– Per pesticidi (inclusi piretroidi) nel pesce (codice SF2701)
– Per pesticidi (incluso fipronil) nelle uova (codice E2702)
…e un ulteriore circuito per più di 260 molecole nei vegetali.

~PT METALLI:
– Mercurio / Piombo / Cadmio / Arsenico nel latte (codice MI2707)
…e molti altri circuiti per la ricerca di metalli in numerose matrici (vegetali, miele, pesce, muscolo, succo di frutta).

~ PT PARAMETRI DI FRESCHEZZA:
Con la possibilità di acquistare un unico circuito che includa i seguenti gruppi:
– Per istamina nel tonno forniamo 2 campioni a livello differente al prezzo di 1!​ (codice T2300H)
– Per ammine biogene nel tonno(codice T2300BAI)
– Per Azoto Basico Volatile Totale nel tonno (codice T1300N)

~ PT RESIDUI DI FARMACI VETERINARI
– Per Antielmintici nel muscolo (codice M2107)
– Per Nitroimidazoli nel muscolo (codice M2210)
– Per FANS nel muscolo (codice M2109) e nel latte (codice MI2311)
– Per Progesterone nel siero (codice SE2409)
– Per Chinoloni/Fluorochinoloni e Nitroimidazoli nel miele (codice H2403)
– Per Macrolidi nel pesce (codice SF2310), nelle uova (codice E2309), nel muscolo(codice M2108),
– Per Cloramfenicolo e β-agonisti nell’acqua di abbeverata (codice WA2110)
…e molti altri circuiti per residui di farmaci veterinari in numerose matrici.

Inoltre, abbiamo aumentato la nostra offerta per quanto riguarda le molecole sotto studio per sulfamidici e chinoloni. Trova maggiori dettagli su questi e altri circuiti nel programma, che include dettagli tecnici, calendario e prezzi. Trova anche istruzioni su come effettuare l’ordine qui.

Sfoglia il programma 2022

Sfoglia il programma 2021

Progetto Trieste-Proficiency Testing Schemes, ha ricevuto l’accreditamento da parte di ACCREDIA in quanto conforme ai requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010-“Valutazione della conformità- Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio”.

ACCREDIA conferma, a seguito del buon esito delle attività di verifica svolte, la concessione a Test  Veritas dell’Accreditamento per l’organizzatore di prove valutative riportate nell’Allegato al Certificato di Accreditamento che potranno essere svolte dalla sede accreditate di Test Veritas S.r.l (Trieste, Italia); la convenzione ACCREDIA può essere visionata su richiesta.

È possibile scaricare il certificato e il relativo allegato con l’elenco degli schemi accreditati.

“Dettaglio schemi rientranti nel campo di accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17043 rilasciato da ACCREDIA, come da allegato rev. 8 al certificato di accreditamento. PTP n. 0008 P”:

rev 10 of 30/08/2021

Codice identificativo dello schema: Progetto Trieste – Mycotoxins

settore della prova valutativa interlaboratorio: indagini chimiche

tipologia dello schema: simultaneo quantitativo e qualitativo

misurando: micotossine

 

Matrice da sottoporre a prova Matrici e misurando nel dettaglio Misurando in dettaglio
Alimenti destinati all’alimentazione umana granaglie/cereali

 

aflatossine (B1, B2, G1, G2), fumonisine (B1 e B2), zearalenone, deossinivalenolo (DON), ocratossina A.
caffè (grani tritati), cacao (semi tritati) ocratossina A
frutta a guscio aflatossine (B1, B2, G1, G2)
spezie aflatossine (B1, B2, G1, G2), ocratossina A
latte e derivati aflatossina M1
mangimi mangimi per animali aflatossine (B1, B2, G1, G2)
bevande succhi di frutta patulina

 

Codice identificativo dello schema: Progetto Trieste – Veterinary Drug Residues

settore della prova valutativa interlaboratorio: indagini chimiche

tipologia dello schema: simultaneo quantitativo e qualitativo

misurando: farmaci veterinari (cloramfenicolo, sulfamidici, tetracicline, chinoloni e fluorochinoloni, metaboliti dei nitrofurani , steroidi sintetici, RAL, stilbeni, beta-agonisti e ractopamina, corticosteroidi, streptomicina, avermectine).

 

Matrice da sottoporre a prova Matrici nel dettaglio Misurando in dettaglio
Alimenti destinati all’alimentazione umana uova cloramfenicolo, sulfamidici (sulfametazina, sulfadimetossina, sulfaquinossalina, sulfamerazina, sulfadiazina, sulfametossipiridazina, sulfamonometossina, sulfatiazolo).
muscolo (mammifero, avicolo, prodotti ittici) cloramfenicolo, sulfamidici (sulfametazina, sulfadimetossina,  sulfamerazina, sulfadiazina, sulfametossipiridazina, sulfamonometossina, sulfatiazolo), metaboliti dei nitrofurani (AOZ, AMOZ, SEM), tetracicline (ossitetraciclina, clortetraciclina, dossiciclina, tetraciclina), chinoloni e fluorochinoloni (enroflossacina, ciproflossacina, flumequina, danoflossacina, acido ossolinico, norflossacina).
fegato corticosteroidi (desametasone, betametasone, flumetasone, prednisolone), beta-agonisti (clenbuterolo, salbutamolo, terbutalina) e ractopamina.
miele cloramfenicolo, sulfamidici (sulfametazina, sulfadimetossina, sulfamerazina, sulfadiazina, sulfametossipiridazina, sulfamonometossina, sulfatiazolo), tetracicline (ossitetraciclina, clortetraciclina, dossiciclina, tetraciclina), streptomicina (streptomicina, diidrostreptomicina).
latte cloramfenicolo, sulfamidici (sulfametazina, sulfadimetossina, sulfaquinossalina, sulfamerazina, sulfadiazina, sulfametossipiridazina, sulfamonometossina, sulfatiazolo), tetracicline (ossitetraciclina, clortetraciclina, dossiciclina, tetraciclina), chinoloni e fluorochinoloni (enroflossacina, ciproflossacina, flumequina,  danoflossacina, acido ossolinico, norflossacina). avermectine (eprinomectina, abamectina ).
escreti animali urine steroidi sintetici (17a-19nortestosterone,

17b-19nortestosterone, 17a-boldenone,

17b-boldenone, 17a-trenbolone, 17b-trenbolone ), RAL (zeranolo, taleranolo), stilbeni (dietilstilbestrolo (cis-DES e trans-DES), esestrolo, dienestrolo), corticosteroidi (desametasone, betametasone, flumetasone, prednisolone), beta-agonisti (clenbuterolo, salbutamolo, terbutalina) e ractopamina.

 

Codice identificativo dello schema: Progetto Trieste – Histamine

settore della prova valutativa interlaboratorio: indagini chimiche

tipologia dello schema: simultaneo quantitativo e qualitativo

matrice da sottoporre a prova: Prodotti ittici

matrici nel dettaglio: pesci

Misurando: istamina

 

Codice identificativo dello schema: Progetto Trieste – Pesticide  Residues

settore della prova valutativa interlaboratorio: indagini chimiche

tipologia dello schema: simultaneo quantitativo

misurando: pesticidi

 

Matrice da sottoporre a prova Matrici e misurando nel dettaglio Misurando in dettaglio
prodotti ortofrutticoli pomodoro, lattuga, spinaci, rucola acefate, atrazina, boscalid, cipermetrina, cis-clordano, clorpirifos metile, dicrotofos, diuron, fenexamide,

iprodione, lambda-cialotrina, linuron, oxicarboxin, ometoato, pirimetanil, pencicuron, procimidone, tiabendazolo, triadimenolo, vinclozolin

Mele

 

 

Codice identificativo dello schema: Progetto Trieste – Metals

settore della prova valutativa interlaboratorio: indagini chimiche

tipologia dello schema: simultaneo quantitativo

misurando: metalli

 

Matrice da sottoporre a prova Matrici e misurando nel dettaglio Misurando in dettaglio
Alimenti destinati all’alimentazione umana muscolo (mammifero, avicolo, prodotti ittici) piombo, cadmio, mercurio
fegato piombo, cadmio, mercurio
pomodoro, lattuga, spinaci, rucola piombo, cadmio, mercurio

 

L’accreditamento esclude in ogni caso ACCREDIA da qualsiasi responsabilità nei riguardi del servizio offerto.

Precedenti versioni dell’elenco degli schemi accreditati.

schemi accreditati rev.1

schemi accreditati rev.2

schemi accreditati rev.3

schemi accreditati rev.4

schemi accreditati rev.5

schemi accreditati rev.6

schemi accreditati rev.7

Alla fine di ogni round viene pubblicato il Final Report che contiene le elaborazioni statistiche dei risultati di ogni partecipante con le relative valutazioni. Inoltre, è presente una cospicua raccolta di tutte le informazioni riguardanti i metodi analitici utilizzati; in questo modo il rapporto diventa un interessante strumento di studio di confronto tra le performance di differenti metodi analitici.

Ogni partecipante riceve il rapporto completo delle tabelle relative a tutti i test material distribuiti nel round al quale ha aderito.

Una copia elettronica del file è compresa nel prezzo di partecipazione. La copia cartacea è disponibile su richiesta.

Il Final Report è un documento che preserva la confidenzialità della valutazione ogni partecipante, quindi può essere acquistato anche da enti che non abbiano aderito al round.

In seguito sono visionabili due esempi di estratti di Final Report: Mycotoxins and Acrylamide Final Report, Veterinary drug residues and Histamine Final Report, Pesticide Residues Final ReportMetals and Additives Final Report.

Progetto Trieste – Proficiency Testing Schemes fornisce, tra altri, materiali di prova (test material) liofilizzati, in cui è stata rimossa parte dell’acqua per ottenere una maggiore stabilità durante la spedizione.

Il campione deve essere reidratato prima dell’analisi seguendo le istruzioni di Progetto Trieste. Tali istruzioni sono state fornite assieme ai materiali e anticipate via e-mail.

Sono disponibili dei video a supporto delle istruzioni.

Questi video mostrano la procedura per ricostituire i test material liofilizzati.

AVVERTENZA: non seguire la vostra procedura per campioni liofilizzati.

Dopo la ricostituzione, i materiali di prova devono essere considerati campioni non liofilizzati. Ad esempio, nel caso in cui abbiate ricevuto un campione di uovo liofilizzato, dopo la ricostituzione, si deve analizzare il campione usando il vostro metodo analitico per le uova e non per le uova liofilizzate.

Speriamo che questi video possano essere uno strumento utile.

PER UNA BUONA VISIONE RACCOMANDIAMO DI USARE IL BROWSER FIREFOX.

      • Video sulla risospensione dei test material URINE: urine
      • Video sulla risospensione dei test material UOVA : egg
      • Video sulla risospensione dei test material  MUSCOLO: muscle
      • Video sulla risospensione dei test material LATTE: milk
      • Video sulla risospensione dei test material LATTE con Aflatossina M1: milk M1
      • Video sulla risospensione dei test material PESCE e GAMBERI: fish and shrimps
      • Video sulla risospensione dei test material TONNO: tuna
      • Video sulla risospensione dei test material SPINACI e RUCOLA: spinach and rocket
      • Video sulla risospensione dei test material FEGATO: liver

In caso di difficoltà, vi preghiamo di contattarci a info@progettotrieste.com